Intervista al Dott. Jabbarpour

Conosciamo meglio il Dottor Naser Jabbarpour, tra curiosità e riflessioni sul suo percorso professionale.

Intervista al Dott. Jabbarpour
20 dicembre 2017

Oggi abbiamo incontrato il Dott. Naser Jabbarpour, Medico estetico, per scoprire alcune curiosità sul suo percorso professionale e approfondire il suo punto di vista su alcuni temi di attualità legati alla Sanità.

 

1) Come mai ha scelto di fare il medico?

Ho scelto di studiare medicina e chirurgia per la passione che mi hanno trasmesso i miei genitori, entrambi professionisti in campo sanitario.

 

2) Perché proprio la specializzazione in Medicina eestetica?

Ho scelto la specializzazione in Medicina estetica perché, oltre ed essere una scienza, è anche un’arte.

 

3) Come è cambiata la sua professione grazie all’avanzamento tecnologico in Medicina?

Gli strumenti tecnologici mi aiutano ad ampliare le mie cure e i miei servizi.

 

4) Vivere in un mondo sempre connesso ad internet ha modificato, e se si come, il suo modo di rapportarsi con i pazienti?

Con internet ho un ottimo rapporto, sono visibile anche nei posti più remoti e ho la possibilità di mostrare una panoramica dei miei lavori. Ho trovato tanti pazienti che non erano informati correttamente sui prodotti e trattamenti estetici, ad esempio non sapevano che si possono fare in modo semplice, indolore e naturale, e grazie alle informazioni che ho potuto fornirgli si sono approcciati alla Medicina estetica.

 

5) Internet ha modificato il modo in cui i pazienti affrontano la malattia? Si sente messo in competizione con il “Dottor Google”?

Non mi sento in competizione con altri colleghi, e tantomeno con Google, anzi c'è’ maggiore scambio di esperienze e opinioni sui nuovi prodotti o sui protocolli delle terapie.

 

6) Secondo lei, sanità pubblica e privata, come potrebbero integrarsi in futuro per fornire al cittadino un servizio migliore?

A mio avviso, la sanità pubblica attualmente non premia il professionista bravo e non svantaggia quello meno bravo. Io penso che la meritocrazia sia fondamentale, soprattutto nel nostro settore.

 

7) Lei, come medico estetico, si è mai imbattuto in una particolare leggenda metropolitana che vorrebbe smentire?

C’è tanta ignoranza e, purtroppo, anche tante “fake news” su internet, che nascondono o trasformano la verità sui prodotti e trattamenti estetici. Le pubblicità ingannevoli, fatte soprattutto da strutture non mediche, devono essere controllate e ne va fermata la diffusione, onde evitare che a rimetterci sia la salute dei pazienti.

 

8) Vuole aggiungere una sua considerazione personale prima di salutarci?

Ho una domanda che vorrei porre sperando di generare una riflessione, perché in tutto il mondo i singoli medici possono esporre al pubblico l'elenco dei loro trattamenti estetici al di fuori dei loro studi, mentre in Italia lo possono fare solo i non medici? Addirittura, vedo spesso istituti che si spacciano per strutture sanitarie, offrendo trattamenti di tricologia e altro, senza che nessuno faccia nulla per fermarli.

 

Il Dott. Naser Jabbarpour riceve nei suoi studi di Parma, per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento, potete visitare il suo profilo:

Visita il profilo

Ricerche frequenti