Nuovo esame spermatico per la diagnosi e il trattamento dell’infertilità maschile

Contributo del Dott. Rando, Andrologo

Nuovo esame spermatico per la diagnosi e il trattamento dell’infertilità maschile
9 agosto 2017

Oggi abbiamo incontrato il Dott. Carlo Rando, Andrologo, che ci ha parlato di un innovativo esame spermatico che permette di avere un quadro più completo nei casi di infertilità maschile e, quindi, aiuta lo specialista ad impostare e monitorare la terapia.  

“Il tradizionale esame spermatico, con la determinazione della concentrazione, della motilità progressiva e dell'integrità degli spermatozoi, è un esame fondamentale, tuttavia, purtroppo è spesso insufficiente a definire il quadro e le ragioni dell'infertilità maschile e quindi a fornire un adeguato aiuto all'impostazione della terapia e al suo monitoraggio.

L’ambiente spermatico deve avere un moderato stato ossidativo, in quanto questo consente agli spermatozoi di potersi attivare e preparare per il processo di fecondazione e consente al liquido seminale di mantenere una condizione protettiva. Purtroppo, molte condizioni (per esempio: le infiammazioni, lo squilibrio metabolico-nutrizionale, lo stress, il varicocele, l’aumento della temperatura, l’ipermobiltà testicolare, la congestione circolatoria, il fumo, lo squilibrio ormonale locale) alterano l’equilibrio ossido-riducente, danneggiando gli spermatozoi. Questi fattori, da soli o variabilmente combinati, tendono a far aumentare le condizioni ossidative, cosicché le sostanze antiossidanti presenti non riescono a mantenere il corretto equilibrio.

Lo squilibrio ossido-riducente, che così si genera, è una delle ragioni delle alterazioni funzionali e strutturali degli spermatozoi, soprattutto con il danno alla motilità progressiva rettilinea (normalmente valutata nello spermiogramma classico), all'integrità del DNA e alla capacità di aggancio all'ovocito (determinabili facilmente e nel contesto di uno spermiogramma con l’Halo-test e il HBA).

Quindi, poter determinare lo stato ossido-riducente (s-ORP) consente di meglio definire il quadro disfunzionale e/o patologico, eventualmente entrando nel particolare dei diversi elementi con gli specifici esami, e decidere meglio lo schema terapeutico.

In particolare, nel quadro del varicocele, soprattutto di 1^ o 2^ grado, che molte volte si è in dubbio se operare o meno, il poter conoscere quale sia lo stato ossido-riducente consente di decidere in merito alla correzione chirurgica del varicocele e in merito all'efficacia della correzione chirurgica apportata o in merito alla sussistenza di altri fattori che mantengono lo squilibrio ossido-riducente e non preventivamente valutati.

Il nuovo metodo determina lo stato di equilibrio ossido-riducente spermatico (s-ORP), in relazione alla concentrazione degli spermatozoi, in modo rapido ed efficace.

In generale, questo esame viene eseguito contestualmente allo spermiogramma (ricordiamo che l’esame va eseguito con 48-72 ore di astinenza dall'ultima eiaculazione), ma può essere eseguito anche da solo. Il test è svolto applicando su un apposito sensore, già inserito nello specifico lettore, 30 µl di sperma (fresco o decongelato). Questo poi si sposta nella cella di reazione a cui è applicata una corrente, che misura sia la differenza di potenziale ossido-riducente, dando la misura in mV (millivolt) derivante dal rapporto tra ossidanti e riducenti, sia la capacità di riserva antiossidante, dando la misura in µC (microcoulomb) derivante dalla quantità totale dei riducenti. I dati così ottenuti vengono poi corretti in base alla concentrazione degli spermatozoi, fornendo così il dato finale espresso in mV/ milione di spermatozoi/ml o in µC/milione di spermatozoi/ml. Questo dato finale è fondamentale in quanto più che il dato crudo è più utile il dato relativo alla concentrazione degli spermatozoi. Il metodo e gli aspetti tecnici sono rilevabili nei loro particolari nello studio pubblicato recentemente sulla rivista scientifica Fertility and Sterility.”

Il Dottor Carlo Rando riceve nel suo studio di Milano, per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento potete visitare il suo profilo:

Visita il profilo

Ricerche frequenti
Dottori in altre città
Specializzazioni mediche