Benefici e applicazioni della Roncochirurgia

Contributo del Dott. Filiaci, Chirurgo maxillo-facciale

Benefici e applicazioni della Roncochirurgia
20 settembre 2017

Oggi abbiamo incontrato il Dott. Fabio Filiaci, Chirurgo maxillo-facciale, che ci ha parlato della Roncochirurgia e dei suoi benefici per i pazienti affetti da russamento o sindrome delle apnee del sonno (OSAS).

“Con il termine Roncochirurgia si intendono una serie, innumerevole, di procedure chirurgiche finalizzate al trattamento dei disturbi respiratori del sonno, sia in caso di russamento cronico che in caso di sindrome delle apnee del sonno (OSAS).
La necessità di ideare sempre nuove tecniche chirurgiche per queste problematiche risiede nel fatto che il “russatore cronico”, oltre a disturbare il sonno del compagno di letto, progressivamente, manifesta sintomi che indicano un sonno disturbato con risveglio difficile, affaticamento mattutino e talvolta cefalea.
Nel soggetto affetto da sindrome delle apnee del sonno (OSAS), invece, sempre progressivamente, possono presentarsi temibili complicanze come edema dell’ugola, ipertensione arteriosa, infarto miocardico, aritmie cardiache, stroke, crisi epilettiche, incidenti stradali o lavorativi, morte prematura, irritabilità, depressione, affaticamento, turbe mnesiche e turbe della sfera sessuale.
Nel primo caso, le tecniche chirurgiche, si propongono l’obiettivo di eliminare il russamento, nel secondo caso, invece, di prevenire o minimizzare il collasso delle vie aeree e quindi le apnee.
Gli interventi più spesso utilizzati in roncochirurgia sono rappresentati da:

  • Chirurgia nasale: per permettere una corretta respirazione nasale, correggendo le deviazioni del setto nasale, ipertrofia dei turbinati, poliposi nasali, sinusiti, adenoiditi, ecc;

  • Chirurgia orofaringea: interventi chirurgici, spesso associati ai primi, nel trattamento del russatore cronico e nelle sindromi lievi di OSAS, sul palato molle e sulle tonsille ipertrofiche;

  • Chirurgia ipofaringea: eseguiti in presenza di restringimento dello spazio retro-linguale.

A questi si associano interventi ben più importanti, ovviamente nei casi di sindromi molto gravi, rappresentati da asportazione di parte del baselingua e dall’avanzamento di mascellare e mandibola.

Tutte queste tecniche, eseguite in anestesia generale, possono essere eseguite singolarmente o contemporaneamente, in un unico intervento, permettendo al paziente di risolvere tutti i problemi respiratori notturni con una sola anestesia.

Per quanto l’idea di un intervento chirurgico possa spaventare molti, affidandosi a medici chirurghi esperti di questo settore, è possibile abbattere il rischio legato agli interventi e risolvere, in tempi rapidi, i propri problemi.”

Il Dottor Fabio Filiaci riceve nei suoi studi di Roma, per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento potete visitare il suo profilo:

Visita il profilo

Ricerche frequenti

Dottori in altre città

Specializzazioni mediche